Recupero crediti ed esecuzione forzata

In materia di recupero di crediti è essenziale una reazione rapida del creditore, essendo noto tra i professionisti del campo il fatto che le possibilità più grandi di recupero di un credito sono nei primi mesi dalla scadenza. Dal momento in cui il credito diventa scadente e non è pagato, è consigliata l’azione simultanea tramite tutti i mezzi previsti dalla legge.

In questo senso i nostri avvocati vi assitono sin dall’inizio durante le negoziazioni stragiudiziali tra creditori e debitori. Inoltre questa tappa presuppone la stesura e la communicazione di intimazioni di pagamento e notifiche verso il debitore.

In via giudiziale, ci occupiamo della stesura e la presentazione di varie azioni davanti ai giudici: ordinanze di pagamento; richieste con valore ridotto; azioni di diritto comune; richieste per l’avvio di misure cautelari(sequestro, pignoramento) e del sequestro giudiziario. Assistiamo e rappresentiamo i nostri clienti davanti ai giudici e durante il processo di arbitraggio, per garantire lo svolgimento il più rapidamente possibile di questi procedimenti, e per annichilire le tattiche usate dai debitori per tergiversare o bloccare le pratiche per recuperare il credito.

 In materia di esecuzione forzata rappresentiamo le parti per garantire lo svolgimento delle pratiche con celerità e con il rispetto dei provvedimenti legali. Inoltre rappresentiamo le parti in tribunale durante i procedimenti connessi o inattesi all’esecuzione forzata: contestazione dell’esecuzione, la sospensione dell’esecuzione, l’efficacia del pignoramento, ecc.