Procedimenti per evitare le procedure dell’apertura di insolvenza e l’insolvenza

Negli ultimi anni le difficoltà finanziarie hanno afflitto sempre più imprese, e le occasioni che un partner commerciale (creditore o debitore) sia coinvolto in una procedura di pre-insolvenza o di insolvenza sono tanto più grandi.

Per gestire in modo corretto la relazione con i partner che si trovano in difficoltà, ma anche per massimizzare le opportunità di recuperare i crediti da questo tipo di debitori, assistiamo i nostri clienti durante tutte le procedure di insolvenza (la richiesta di apertura della procedura; richiesta di ammissione del credito; la contestazione delle tabelle di crediti; la contestazione delle misure prese dall’amministratore o dal liquidatore giudiziale; la responsabilizzazione degli organi direttivi).

Rappresentiamo inoltre gli interessi del cliente davanti all’amministratore oppure al liquidatore giudiziale, come anche nell’assemblea dei creditori o nel comitato dei creditori, questi essendo gli organi decisionali da cui dipende il modo in cui si svolgerà la procedura e implicitamente il mantenimento delle possibilità di recuperare il credito.

Dall’altra parte, assicuriamo assistenza per poter superare i periodi di crisi e difficoltà finanziaria da parte dei debitori, inizialmente in via stragiudiziale, tramite negoziazioni in vista di una ristrutturazione dei debiti e tramite l’apertura e lo svolgimento delle procedure di pre-insolvenza: il mandato ad-hoc e la conciliazione preventiva.

Nel caso in cui sia necessario, assitiamo il debitore che si trova nella procedura di insolvenza, e collaboriamo con l’amministratore o il liquidatore giudiziale per garantire uno svolgimento corretto della procedura e per il rispetto degli interessi dei soci e dell’amministratore.